Expo Turismo Gay 2013: il resoconto

Il 27 e 28 settembre 2013 si è svolta l’edizione 2013 di Expo Turismo Gay a Bergamo, all’interno del contenitore di eventi No Frills.

Il presidente dell’Associazione Italiana Gay e Lesbiche ha affermato che quest’anno l’Expo permette una maggior capacità di interrelazione e di sistema tra gli espositori e i visitatori, compresi il gran numero di media. L’esposizione si arricchisce infatti di una serie di presentazioni realizzate in multimediale con molti ospiti. Gli stessi espositori sono aumentati, diventando una cinquantina in questa edizione, molti di natura territoriale.

Venerdì 27 sono stati snocciolati anche numeri importanti: il turismo lgbt ha un volume d’affari nel mondo di 165 miliardi di dollari, di cui 3,2 miliardi di euro soltanto in Italia per un coinvolgimento di 4 milioni di persone lungo lo Stivale. Un esperto google ha evidenziato come 4 persone su 5 nell’lgbt utilizzino il web, il 61% utilizza i social network ed il 65% pianifica viaggi su internet, consultando almeno tre siti differenti. L’astrazione sociale è elevata: il 44% ha il diploma e il 37% la laurea. Come occupazione, il 17% è libero professionista, il 12% dirigente e il 26$ impiegato, con un guadagno medio tra i 1500 e i 3000 euro al mese per quasi la metà del campione intervistato. In media si viaggia più degli etero: 56 % contro 45%, considerando soprattutto tre fattori nella scelta: clima, cucina e benessere. Tra le località scelte, le preferite risultano essere Mikonos, Barcellona, Ibiza, la Spagna in generale e Stiges.

Sabato 28 invece c’è stato spazio per un gradito ospite proveniente da Zelig Circus:  Fullin ha presentato uno sketch al riguardo proprio di ciò che è il cuore dell’expo, il mondo del turismo ed i viaggi.

Nel complesso hanno partecipato trenta espositori più venticinque buyer internazionali e han presenziato settemila agenzie di viaggio interessate alla comunità lgbt. La manifestazione non era accessibile al pubblico, ma soltanto agli operatori ed ai media del turismo. Caratteristica di quest’anno è stata la creazione di un grande spazio simile ad un anfiteatro all’inizio della nuova area di esposizione, dove le aziende potevano presentarsi tramite diapositive powerpoint o veri e propri filmati. Per la prima volta è stata presente anche una delle più importanti compagnie di crociera gay, Atlantis Events, da anni specializzata con successo nel settore proponendo crociere e relax nei resort.

Non è mancata nemmeno l’attivissima arcigay La Salamandra di Mantova, prima delle associazioni a partecipare a questo evento di livello nazionale. L’associazione ha proposto pacchetti “Mantova friendly” orientate soprattutto al turismo culturale, enogastronomico e ambientale, con il sostegno di Comune e Provincia. Numerosi i partner stranieri da ogni parte del mondo: Denver, Vermont, Gran Canaria, Massachusetts, l’ente del turismo ceco. Tra gli altri ospiti interessanti ricordiamo Albatravel Puglia che ha promosso soprattutto il turismo culturale e naturale dell’area salentina, Weddingday.com, sito dedicato a matrimoni e viaggi di nozze lgbt, nonché Viaggi Gay&Lesbian, primo tour operator a lanciare nel 2007 pacchetti specifici per la clientela gay e lesbica, R Family Vacation, specializzata nelle offerte per famiglie e amici lgbt.

Autore dell'articolo: Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *