Spiagge gay in Puglia – Dal Gargano al Salento

L’estate 2014 si avvicina e se la Puglia è la vostra meta per le vacanze estive, vi indichiamo di seguito le migliori spiagge gay e gay friendly che potrete trovare lungo l’estesissima costa pugliese, dal Gargano al Salento.

Cominciamo “dall’alto” e parliamo della spiaggia delle Murgiette. La troverete tra Peschici e Rodi, nel comune di Vico del Gargano e si raggiunge a piedi dalla vicina spiaggia di San Menaio. Si tratta di alcune piccole baie senza nome, ma comunque conosciute come murgiette. Non distante dal comune di Manfredonia, invece, c’è la spiaggia di Siponto che si raggiunge molto più facilmente da Manfredonia, troverete un lido sabbioso e un mare molto pulito.

Più a sud, in provincia di Bari, presso Pietra Igea vicino Polignano trovate una spiaggia naturista. Non lontano da Bari, si trova Torre Incina, all’uscita Polignano Sud verso Monopoli, una spiaggia gay friendly ma non particolarmente attraente.

In provincia di Brindisi l’unica spiaggia degna di nota per essere gay friendly è in località Pennagrossa, raggiungibile da San Vito dei Normanni dove troverete le indicazioni, in più ha anche una bella pineta nei pressi.

Scendiamo ora nel Salento, (per maggiori informazioni vi segnaliamo la pagina http://www.nelsalento.com/blog/localita-consigliate-gay-friendly-nel-salento/ ) probabilmente la miglior zona della Puglia per la qualità del mare e per la diversità delle spiagge. L’area gallipolina è la migliore dell’intera regione e come spiagge gay citiamo in particolare Punta Pizzo e Punta della Suina, dove troverete spiagge libere gay friendly con un magnifico mare ed anche spiagge private molto frequentate da gay come il Lido Makò. Nei pressi del Makò vi è poi il Picador, un locale sulla spiaggia che di notte diventa un attivissimo discopub con feste gay a tema, dove scatenarsi fino all’alba e fare tante belle conoscenze. Poco distante da Punta Pizzo, se volete passare le vacanze immersi nella natura vi è anche il Baia di Gallipoli Camping Resort, un’area adibita a campeggio a 800 metri dal mare, qui sono molti anche gli etero.

A Punta della Suina (a circa 2 km da Gallipoli) esistono una bella spiaggia libera ed uno stabilimento balneare gay friendly, nei cui pressi si trova anche la discoteca Picador frequentata sia da etero che da omosessuali. Ricordate la fantastica scenetta del balletto in spiaggia nel divertente lungometraggio “Mine Vaganti” (da cui vedete estratto un fotogramma nell’immagine principale)? Bene, non a caso è stata realizzata proprio su questa spiaggia! Qui la musica non manca mai e le note si diffondono nell’aria costantemente grazie al susseguirsi di molti dj e in più si dispone di adeguato parcheggio custodito. Per gli amanti delle rocce, sempre in questa zona oltre alla spiaggia non mancano numerose scogliere. Aspetto non secondario, il mare risulta essere un vero paradiso con acqua limpidissima quasi sempre calma grazie alla presenza di un’insenatura. Non raramente potrete vedere nuotare attorno a voi dei piccoli pesciolini! Punta della Suina si raggiunge percorrendo il lungomare gallipolino verso sud, svoltando di fronte al campeggio di Gallipoli, prima di entrare in area Punta Pizzo.

Risaliamo la costa ionica e giungiamo così presso la baia di Porto Selvaggio, al nord di Gallipoli in territorio di Nardò. Troverete una bellissima baia fatta soprattutto di scogliere, una località dove i gay possono tranquillamente passare una giornata al mare, ma non si pratica il naturismo. Dispone anche di una vasta pineta. Porto Selvaggio vi incanterà per il suo raro ensemble di acqua bassa e scogliera, fenomeni carsici e sorgenti naturali che rendono l’acqua più fredda della media e che, se non temete il freddo, potete raggiungere direttamente dal mare.

Per l’aperitivo, molto frequentato è anche il Bar Bellini nel centro di Gallipoli, soprattutto come meta di ritrovo per “la rincorsa” verso la lunga notte.

Sempre sullo Ionio, il parco di Porto Selvaggio nei pressi di Nardò offre una grande scogliera gay e naturista. Da Gallipoli, si raggiunge spostandosi verso nord lungo la litoranea superando Santa Caterina fino ad arrivare al bar Fico d’India. Da qui potrete vedere la Grotta dei Cavalli, area marina in cui si concentra il presidio gay. Nei pressi di Porto Selvaggio c’è la discoteca Casablanca che realizza serate anche per gay nei fine settimana estivi.

Dall’altra parte del Salento, lungo l’Adriatico, altra possibilità è quella della Spiaggia libera gay nei pressi dei Laghi Alimini di Otranto, dietro le cui dune vi è possibilità di cruising.

In poche parole, per un’estate al massimo tra spiaggia, amicizie e divertimenti, il Salento non vi farà mancare nulla e aspetterete quasi con ansia di poterci tornare l’anno successivo!

Infine, in provincia di Taranto sempre sullo ionio citiamo la spiaggia di Ayala nei pressi di una tenuta che porta lo stesso nome e che è meta di frequentazioni lgbt.

 

Autore dell'articolo: Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *