Spiagge gay Riviera Romagnola

Un’altra delle località più frequentate dell’estate gay è quella della Riviera Romagnola. Di seguito vi indichiamo alcune delle località gay friendly più conosciute.

Lido di Spina e località Volano

Una al seguito dell’altra, queste spiagge sono naturiste e piuttosto gettonate da gay, in una frequentazione mista gay/etero del tutto pacifica. Il Lido di Spina si trova nei pressi di Ferrara, per trovare l’area naturista dal Lido di Spina si prosegue verso “Le Piramidi” e ancora fino al camping Spina. Dopo il camping comincia il tratto di spiaggia libera e dopo circa mezzo km e fino alla foce del Reno si aprono gli spazi per la spiaggia gay e naturista. Dall’aspetto selvaggio, queste spiagge mostrano alcune dune che arrivano fino al mare e entro le quali si può praticare naturismo. Solitamente non sono straripanti di persone e dunque si può restare molto tranquilli. La prevalenza è gay con alcune coppie etero. L’essere piuttosto isolata, poi, favorisce anche maggior riservatezza visto l’assenza dei bagnanti “da passeggio” che altrove possono spingersi fino a spiagge naturiste solo per curiosare. Alcuni si impegnano a tener pulita la spiaggia con dei rastrelli e, anzi, se avete voglia potete anche cimentarvi voi stessi.

Nelle vicinanze, la spiaggia di Volano è anch’essa gay e naturista, con autorizzazione data dall’ANER (Associazione Naturista Emiliano-Romagnola). Si tratta di una piccola spiaggia di duecento metri. Qui si può anche essere nudi in modo pulito e sano senza avere necessariamente fini particolari, se non magari quello di fare due chiacchiere in socievolezza senza guardoni e curiosi. È consigliabile perché si raggiunge più facilmente della prima, oltre ad essere autorizzata. Come si raggiunge? Una volta arrivati al lido di Volano, entrate in pineta da Via Spiaggia zona bagno Oveja Negra, a quel punto sulla spiaggia andate verso sinistra (tenendo presente il mare di fronte) e raggiungerete la spiaggia libera che finisce con un fondo chiuso, molto grande e poco frequentata vista la lontananza degli altri stabilimenti balneari. Dall’altra parte del mare troverete dune e piante.

spiagge gay romagna 1
Lido di Dante

Lido di Dante

Lido di Dante è una località poco distante da Ravenna. Vi basterà seguire da Ravenna i lidi verso sud fino a fermarvi a Lido di Dante seguendo le indicazioni per il Camping Ramazzotti FKK. Una volta arrivati lasciate l’auto nell’apposito parcheggio e raggiungete la spiaggia a piedi continuando verso sud. Qui troverete più aree differenti. Dapprima quella per i nudisti per un km circa, quindi un’area di maggio interesse per il popolo gay, molto estesa tanto da svilupparsi per quasi tre chilometri. Si chiude con l’area del camping vero e proprio fino alla foce del Bevano. Data la facilità di raggiungimento, questa spiaggia è molto più frequentata quindi è meno facile riuscire ad avere una certa privacy, visto il gran numero di bagnanti che passeggiano da una zona all’altra e l’alto numero di persone in generale.

spiagge gay romagna 2
Pineta di Lido di Dante.

Lido di Classe

Lido di classe rientra sempre nelle spiagge del ravennate. Per raggiungerlo, vi basta muovervi da Ravenna seguendo prima il Lido di Dante, per poi proseguire lungo il mare alla destra dell’area parcheggio. Anche questa spiaggia ha l’autorizzazione per essere naturista e subito dopo troverete la spiaggia di Bossona, ad alta frequentazione di LGBT. In più, alle spalle si trova una pineta dove poter ripararsi dal sole e appartarsi.

Altre spiagge

Altre mete gay friendly lungo la riva si trovano a Colonia Bolognese (tra Riccione e Miramare) in una spiaggia libera subito dietro una ex colonia ora non più utilizzata, l’area della foce del fiume Conca e lungo i suoi argini, l’area del Fiume Panaro.

In estate o tutto l’anno la Riviera Romagnola

Il mondo LGBT ha in amore la Riviera Romagnola. I requisiti per essere in cima alla lista delle mete per un soggiorno o un week-end ci sono tutti: dai bar e locali alle spiagge libere e naturiste, dalle attrattive culturali e turistiche agli eventi culturali, come concerti e mostre.

E alloggiare a Cattolica può essere una buona soluzione. La città di Cattolica, terra di confine tra Emilia Romagna e Marche, gode di una posizione privilegiata per irradiare il cammino alla scoperta del territorio.


Emilia Romagna-Marche, un confine interessante. Tante spiagge naturiste


Per le zone di mare, immediatamente vicine a Cattolica ma di competenza marchigiana:
– a Gabicce Mare c’è la spiaggia naturista sotto Gabicce monte, frequentata da gay e lesbiche
– la spiaggia libera, tra Fano e Pesaro, è amata dai naturisti, anche gay e lesbiche. Attraversando i binari della ferrovia, trovi le scogliere artificiali
– percorrendo la strada statale di S. Bartolo e imboccando la stradina che porta al mare si arriva alla spiaggia di Fiorenzuola di Focara
– tra le spiagge naturiste c’è anche Mondolfo, sulla foce del fiume.

The night is long and young

Urge aprire il capitolo “la notte è giovane”, sulla Riviera discoteche ce ne sono in abundantia! Tra i locali più trasgressivi compare Classic Club di Rimini, celebre locale gay. Il sabato sera è animato dalla comunità omosessuale e la domenica mattina diventa destinazione prediletta per l’after hour post-disco.
La movida gay in Riviera ha un altro rappresentante in Discolex che, dal 2003, organizza serate, feste, aperitivi, occasioni di incontro, tra Rimini e Cattolica. L’appuntamento cult è alla discoteca Bikini a Cattolica, sempre nell’area del Parco Le Navi, dove Discolex ha aperto nel 2011 anche la spiaggia Playalex. Per citare altri locali gay: il pub Fuera a Rimini, la discoteca La Boheme sul lungomare San Salvator, l’Enigma Labirint Club, il Rossolounge di Rivazzurra con spettacoli, serate a tema e drag queen, il Timida Club a Ravenna, lo Shy Club di Lido di Dante.

Non solo estate. Cattolica e dintorni autumn-winter-spring

Questo breve preambolo sulla prossima estate 2015, cari amici, vi faccia sapere dove dirigere la rotta e vi dia dettagli sull’abbondante scenario territoriale, dalle spiagge al divertimento.
Non dimenticate, però, che Cattolica e tutto l’entroterra emiliano-romagnolo meritano una vostra visita tutto l’anno anche al di fuori della bella stagione.
Cosa vi suggeriamo?
– l’Acquario di Cattolica
– l’Italia in miniatura ma anche l’Ospedale delle tartarughe, iPresepi di sabbia, nel periodo natalizio, eloSkypark Parco Avventura per divertirvi all’aria aperta
– il trekking a Monte San Bartolo o gli itinerari in bici, in primisla bellissima strada Panoramica che porta da Gabicce Mare a Gabicce Monte. Se siete tipi sportivi e amate le attività outdoor, non potete esimervi.
-il castello diGradara, se vi piacciono i borghi medievali.

 

immagine in evidenza: Lido di Volano, foto Flickr by gualtiero, licenza CC BY-SA.

immagine 1: foto Flickr by unit20072007, licenza CC BY.

immagine 2: foto flickr by unit20072007, licenza CC BY.

Autore dell'articolo: Fabio

1 thought on “Spiagge gay Riviera Romagnola

    Alex

    (6 settembre 2014 - 15:46)

    Salve si possono avere dei suggerimenti piu’ dettagliati x come raggiungere sia la spiaggia gay di Lido di Spina e Lido di Dante grazie….sono un po’ impedito con le indicazioni le trovo difficili….
    Alex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *