Spiagge gay in Sardegna

La Sardegna non è solo un posto per VIP, dove paparazzi rincorrono i personaggi dello spettacolo sulla Costa Azzurra sperando nello scatto dell’estate, ma presenta diverse spiagge gay friendly e naturiste dove andare al mare non è necessariamente sinonimo di snobismo, ma di libertà e di gioia di vivere il proprio tempo.

Vi vogliamo allora parlare delle migliori località sarde per le vacanze gay.

Già nei dintorni del capoluogo vi sono diverse possibilità. Nei pressi di Cala Mosca, lungo la destra della spiaggia principale vi è una scogliera dove si pratica naturismo e vi è un’importante frequentazione gay. Anche presso Mari Pintau vi è un’area naturista e gay, la potete trovare seguendo la SP 17 ad una ventina di km da Cagliari, così come più avanti a Terramala – dopo un villaggio – potete raggiungere a piedi un’altra spiaggia gay.

Anche le altre province possono dire la loro.

In provincia di Sassari, tenete in considerazione la spiaggia di Liscia Ruia. La si raggiunge spostandovi da Olbia in direzione Palau e svoltando sulla destra all’incrocio di Romazzino, dove troverete in realtà l’indicazione specifica di Liscia Ruia. Altra spiaggia a frequentazione gay si trova a Platamona, posta tra il quarto e il quinto accesso al mare. Infine, sempre nell’area di Sassari nei pressi del Lago di Baratz si trova Porto Ferro, dove si apre una grande spiaggia. Proseguendo in fondo fino all’ultima parte e nella successiva scogliera, la spiaggia diventa a frequentazione gay. Il Lago Baratz è l’unico di origine naturale di tutta la Sardegna ed è un piccolo lago di meno di un chilometro quadrato che vi offrirà però un fantastico scenario panoramico, da ammirare anche assieme al vostro partner, se per una volta volete fare qualcosa di diverso dall’andare in spiaggia. È invece totalmente una leggenda la storia di “Barax”, fantomatica città che un tempo doveva sorgere in luogo del lago di Baratz ed in seguito sprofondata. Nessuna fonte storica e nessun reperto è mai stato trovato al riguardo e la storia di Barax ha avuto fortuna solo come leggenda popolare.

In provincia di Nuoro vi basta proseguire a sud di Siniscola per raggiungere Capo Comino e La Cinta, dove presso un’area di ampie dune troverete frequentazioni di naturisti e gay.

In provincia di Oristano, la spiaggia di riferimento è quella di Is Arenas, che si trova ad una ventina di km dal capoluogo proseguendo sulla SS292 presso la località Torre Su Puttu. Qui, potrete fermarvi nei pressi del campeggio di Nurapolis e quindi camminare alla sua sinistra lungo la costa a piedi per un quarto d’ora circa, dove troverete la spiaggia di Is Arenas, sia naturista che gay.

Non si può poi trascurare la famosa località di Alghero, anch’essa dotata di una spiaggia gay. Si tratta della spiaggia Maria Pia, posta tra Alghero e Fertilia nel tratto in cui la spiaggia diventa scogliera. Qui troverete non soltanto gay, ma anche diversi stranieri come è normale in una spiaggia a vocazione turistica.

Infine, una spiaggia gay si trova anche a Caprera, l’isola dell’isola! Precisamente, la troverete a Cala Serena, posta subito dopo un Club Mediterranèe, si tratta di una spiaggia storicamente frequentata da gay e naturisti.

Non ci resta ora che augurarvi buone vacanze nelle migliori spiagge gay della Sardegna!

Autore dell'articolo: Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *