Locali Gay a Torino, la guida completa

torino locali gay

Città straordinaria, dal fascino indiscusso, come si conviene ad una maestosa ex Capitale d’Italia, Torino è ricca di idee, proposte e locali per le tante realtà LGBT, ottimi per trascorrere semplicemente una serata, fra stuzzichini, buona musica e possibilità di incontri e compagnia, ma anche per un week end particolare, o per una permanenza più lunga, specie considerando le numerose associazioni ed organizzazioni della città dedicate alla comunità gay torinese.

Per fare conoscenze nell’ambiente, uno dei locali giusti, ideale sia per chi desidera solo un aperitivo, sia per 4 chiacchiere e possibilità di nuovi amici, segnaliamo il Rhum-More, in centro, in Via Bonelli, 15/c, ottimo cocktail bar gay friendly, molto frequentato soprattutto la sera, quando è possibile incontrarsi per un happy hours speciale, oltre, ovviamente, ad un’ottima selezione di rhum e distillati in genere.

In Via delle Rosine 16, a pochi passi dalla splendida Piazza Vittorio Veneto, invece, troviamo il Centralino Club, storico ritrovo dei gay torinesi, e non solo, che vede il suo clou settimanale nella mitica serata del venerdì, conosciuta anche fuori dalle mura della città e famosa come “Bananamia”. Si tratta di un evento che si ripete dal 1994, capitanato dal dj resident Super Pippo, per serate infiammate fra musica pop ed elettronica, e momenti “Amarcord” con pezzi anni ’90. L’ingresso ha un prezzo allettante, solo € 5 con consumazione, per un divertimento dalle 23 alle 4.

Ma non è tutto: come non citare, infatti, il Garage Club, altro locale esclusivo per la comunità gay, il cui nome richiama la location in cui è costruito, con tutto il fascino di un tipico luogo, il garage, in cui da sempre gli uomini trascorrono molto tempo. Non solo aperitivi e cocktail, ma anche spensierati momenti di relax e di conoscenza, scegliendo fra sauna, idromassaggio, bagno turco, o semplicemente lounge bar, area relax e molto altro. Si trova in Corso Stati Uniti, 35, ed è indubbiamente uno dei locali più noti per serate trasgressive fra soli uomini, dotato anche di area fumatori.

Che dire poi di un altro fra gli spettacoli del sabato sera più frequentati dai gay torinesi, conosciuto come “Les Folies Scandal” che, fino a pochi anni fa, si svolgeva allo Chalet Club, nel Parco del Valentino, e che oggi invece, dopo la chiusura di quel locale, è uno spettacolo itinerante nelle diverse location della città, con esibizioni e show di drag queen di alto livello.  Un altro evento particolare, conosciuto e molto frequentato, è il Portafortuna, che accoglie i suoi ospiti presso il Circolo Canottieri Esperia di Corso Moncalieri, 2, in due serate settimanali, il giovedì (particolarmente dedicato all’aperitivo) e l’immancabile sabato, solo per gli iscritti. Consumazione, buffet, disco pub e molto altro, per nuovi incontri o per ritrovare gli amici, in quello che si sta confermando uno degli eventi gay-friendly più apprezzati della scena torinese.

Casa Arcobaleno è invece una location totalmente diversa, aperta 4 anni fa su iniziativa del Comitato Territoriale Arcigay nel quartiere di Porta Palazzo, il più multietnico della città, precisamente in Via Bernardino Lanino 3, con l’intento di salvaguardare i diritti di tutta la comunità LGBT, anche grazie a spazi d’incontro e cultura, oltre, naturalmente, a momenti e serate di pura condivisione e divertimento, con un punto ristoro all’interno della sede, che funge da bar per i tanti ed assidui frequentatori.

Molto carino, quasi intimo, anche il Nora Book & Coffee, un luogo particolare, che nasce come libreria di genere e cultura LGBT e si sviluppa anche come caffetteria. Si trova in Via delle Orfane, 24D, è ricchissima di libri su tematiche gay, che si possono anche sfogliare sul posto sorseggiando un buon caffè o, ancor meglio, il tipico “bicerin” torinese, anche durante uno dei numerosi incontri ed eventi culturale che organizza in città.  

E concludiamo con altre due serate gay sempre molto in voga nei fine settimana del capoluogo piemontese: la prima è dedicata al sabato, conosciuta come Qimanji e si svolge al Vogue di Via Andrea Doria,9. Tanto divertimento per tutti grazie a musica, ottimi drink, animazione e dj set sempre speciali. Il secondo evento, organizzato la domenica, è il Queever, ospitato al Different Club di Corso Emanuele 21, nuova location, ma vecchia e cara tradizione, per una delle serate gay friendly più amate, fra drag queen e musica sino a notte fonda.

Autore dell'articolo: Federico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *