Grand Hotel Impero

Collocato alle pendici del Monte Amiata, a due passi dal borgo Medievale di Castel del Piano (Grosseto), il Grand Hotel Impero Spa & Resort, 4 stelle, è una vera e propria oasi di benessere, vanta di una singolare posizione panoramica e riservata ed incarna la combinazione perfetta tra moderni comfort, servizi di alto livello e  opere d’arte contemporanea.

Dispone di 39 camere raffinate dal design moderno, divise in camere Classic, Superior, Deluxe, Family, Spa Room con vasca idromassaggio, Junior Suite e Executive Junior Suite.

Il nostro ristorante Impero offre, nelle diverse sale dedicate, una cucina tipica di alto livello che nasce dal desiderio di far conoscere ad un selezionato pubblico i sapori più autentici della tradizione locale. Il nostro Chef seleziona scrupolosamente e con cura le materie prime e le trasforma in una fusione di colori e profumi, proponendo una cucina nel suo genere più unica che rara. Offriamo una ricca prima colazione a buffet dolce e salato, pranzo e cena. Possibilità di scelta tra gustosi buffet, menù ogni giorno differenti ed una squisita pasticceria fresca prodotta quotidianamente dallo Chef.Per i momenti di relax e convivialità, è a disposizione l’Imperial Bar, con i suoi aperitivi sfiziosi e i cocktail colorati, ideali per garantire la giusta atmosfera. Disponiamo della “Grande Sala delle Colonne” completamente allestita ed attrezzata per tutti i tipi di eventi, meeting e feste private con una capienza di ca. 150 persone. Il nostro giardino dà spazio a creare attività all’aperto in completa sintonia con la natura incontaminata.

Previa prenotazione è possibile usufruire di massaggi agli oli essenziali profumati in camera oppure nella deliziosa Sala Massaggi nell’attesa dell’imminente apertura del centro benessere con Bagno Turco, Sauna, Piscina, Vasca Idromassaggio, Sale Trattamenti, relax, fitness e mini spa privata.

Grand Hotel Impero SPA & Resort

tel:0564956429
www.imperoresort.com
info@imperoresort.com
Via Roma, 7, 58033, Castel del Piano GR

Autore dell'articolo: Alessandro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *