Vacanze gay a Gallipoli

A qualcuno stupirà sentir nominare la Puglia tra le migliori destinazioni gay-friendly d’Europa. Il tacco dello Stivale in questi ultimi anni è diventato un punto di riferimento per i viaggiatori gay, in particolare Gallipoli, nel Salento.

Anche se l’Italia è rimasta un Paese conservatore per quanto riguarda i diritti LGBTQ, nel corso degli anni la Puglia è diventata un parco giochi bohémien per i viaggiatori gay. Ci sono una manciata di spiagge gay in tutta la regione, così come molti ritrovi gay nelle principali città, in particolare Gallipoli, una delle destinazioni più ricercate.

Per avere un assaggio della Puglia gay, ti consigliamo di guardare il film italiano del 2010, Mine vaganti, diretto da Özpetek, sulla storia di una famiglia borghese di Lecce che fa i conti con i loro due figli gay.

Tornando a Gallipoli, ovviamente non venite qui aspettandovi di trovare feste in spiaggia in stile Mykonos/Ibiza Circuit. Invece, c’è un mix di bellissime spiagge appartate, cibo delizioso, molta cultura e locali a tema.

La scena gay a Gallipoli

Situata nella zona meridionale della Puglia, Gallipoli presenta ampi tratti di bellissima costa. Il contesto naturale di questa piccola e affascinante cittadina crea l’ambiente ideale per il relax e lo svago. Sfortunatamente, non c’è la stessa vita notturna di Ibiza o Gran Canaria, il che rende questa località molto più preferibile alle coppie e alle famiglie gay.

I principali ritrovi gay da visitare sono Cafe Bellini e Village Picador a Gallipoli. Cafe Bellini è un paradiso gallipolino per ragazzi gay sia locali che stranieri, con la maggior parte degli ospiti riversati nel dehor esterno, prima di andare a fare le ore piccole in qualche altro locale.

Situato a soli dieci minuti da Gallipoli, Village Picador è forse il più selvaggio di tutti i locali gay in Puglia. È aperto solo durante i mesi di punta dell’estate, quando è preso d’assalto da locali e turisti. Con due piste da ballo e un proprio parcheggio, Village Picador è uno spazio enorme che diventa seriamente edonistico da giugno a settembre.

Le spiagge gay a Gallipoli

Per quanto riguarda le spiagge gay, avrai bisogno di un’auto per raggiungere la spiaggia nudista di D’Ayala, situata a circa 1 ora a nord di Gallipoli. Dal momento che la spiaggia è separata dalla strada principale da una foresta, è un angolo super privato e un paradiso per i nudisti. Rappresenta uno dei ritrovi più frequentati dai ragazzi gay pugliesi che cercano di socializzare e divertirsi un po’ sotto il sole.

Sebbene non sia esplicitamente un beach club gay, Lido Zen attrae una folla giovane e mentalmente aperta che non batte ciglio quando una coppia gay ha voglia di scambiarsi un bacio! Vicino alla città di Gallipoli e dotato di ottimi servizi, questo posto è l’ideale per quei giorni in cui non hai troppa voglia di addentrarti alla ricerca di una spiaggia su misura di gay.

Anche se non ci sono alloggi esclusivamente gay, a Gallipoli troverai diversi hotel e resort gay friendly. Inoltre, se desideri un’esperienza di vacanza più privata e lussuosa, puoi affittare la tua villa!

Autore dell'articolo: Salvo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *